Universiadi estive - Da Vladivostok a Khabarovsk, il viaggio della torcia continua

Grande entusiasmo per il simbolo delle Universiadi estive che prosegue il proprio tour verso Kazan

Eurosport
Universiadi estive - Da Vladivostok a Khabarovsk, il viaggio della torcia continua
.

View photo

The FISU Summer Universiade flame arrives in Khabarovsk

La torcia delle Universiadi ha lasciato Vladivostok e l’Università Federale Estremo-orientale, per arrivare a Khabarovsk, dove quattro tedofori, tutti studenti universitari, hanno provveduto al passaggio di consegne.

"Siamo dispiaciuti di dover salutare la torcia ma allo stesso tempo è con grande piacere che la consegniamo agli studenti di Khabarovsk," ha dichiarato Vladimir Zhemer, uno dei tedofori che hanno provveduto anche a turni di notte per garantirne il regolare trasporto.

"Siamo sicuri che la custodiranno con la nostra stessa cura e dedizione"

Sulle note di 'Gaudemus Igitur', l’inno ufficiale FISU, i tedofori si sono ritrovati in piazza Lenin, dove si trova l’area riservata agli studi della città e dove ad attenderli c’erano le principali personalità di Khabarovsk insieme a una folla composta da giovani e meno giovani arrivati dall’immenso territorio che prende il nome dalla città.

Dmitry Ivanenko, rinomato peso medio nativo proprio di Khabarovsk, ha avuto l’onore di essere il primo tedoforo nella nuova tappa della torcia. Dopo aver coperto la propria distanza, ha passato il testimone a Sergey Golitsyn, rettore della facoltà di Scienze Motorie dell’Accademia Estremo-orientale, che sarà la “casa” della torcia durante la permanenza a Khabarovsk.

"E’ un emozione grandissima" ha spiegato Golitsyn. "Sono grato agli organizzatori delle Universiadi per averci concesso l’onore di ospitare la torcia nella nostra Accademia. Coinvolgeremo tutta la comunità, cittadini e turisti, invitandoli a scattare anche soltanto una foto con questo simbolo così importante".

Il percorso della torcia si snoderà attraverso i principali luoghi di Khabarovsk, dalla N.N.Muravyov-Amursky, la strada intitolata al leggendario Governatore della Siberia dell’Est, alla Cattedrale ortodossa, interamente ricostruita dopo il crollo del 1930.

Tra le tante glorie di casa che hanno goduto del privilegio di accompagnare la torcia va segnalato il campione di kickboxing siberiano Maksim Shtepenko, oltre ad attivisti studenteschi quali Nadezhda Krikhtenko, Natalia Petrova e Vladimir Ananyev o giornalisti come Sofia Epifanova, famosa per il suo lavoro per Guberniya Information e Television Agency.

"Un momento di grande onore ed emozione per me" ha dichiarato la Epifanova.

Atleti, studenti ma anche partners delle Universiadi 2013 tra i tedofori.

"Sono onorata di avere la possibilità di portare la torcia delle Universiadi in nome di Forward, fornitore ufficiale dell’abbigliamento per tedofori e organizzatori" ha dichiarato Alexandra Fridman, direttore commerciale di Forward per quanto riguarda l’Estremo Oriente.

Un onore anche per Pavel Kizim, rappresentante di SOGAZ, altro partner del viaggio della torcia attraverso la Russia. "Gli organizzatori hanno ricercato uno standard molto elevato e sono andati dritti al punto, facendo diventare l’arrivo della torcia come un vero e proprio evento per i cittadini di Khabarovsk."

"Sono un ex pugile professionista, è un ottima cosa che la boxe abbia un ruolo così importante nelle Universiadi estive, mi auguro che squadra russa possa togliersi molte soddisfazioni" ha spiegato Evgeny Shumkov, rappresentante di Hyundai Motor CIS.

L’ultima tedofora è stata Ekaterina Koneva, campionessa di salto triplo durante le Universiadi estive del 2011, a Shenzhen: la sua torcia ha acceso il braciere cittadino.

"E’ un sogno per me portare la fiamma delle Universiadi estive di Kazan, qualcosa che ricorderò per tutta la vita", ha dichiarato Ekaterina a Rossiya 24.

La torcia rimarrà a Khabarovsk, di fronte all’Accademia Estremo-orientale, fino al prossimo 26 marzo, dopodiché proseguirà il suo lungo viaggio con destinazione Kazan: prossima tappa, Yakutsk.

View comments (0)